A ROMA la prima Scuola Internazionale di Cromopuntura dell’Istituto Internazionale Peter Mandel

Parte a Roma, oltre che a Milano, la prima Scuola Internazionale di Cromopuntura diretta dall’Istituto Internazionale Peter Mandel. La Scuola mira a fornire una preparazione completa in un ambito che ha ormai numerosi riconoscimenti scientifici e non può più essere lasciato all’empirismo.

La docenza è stata affidata a Vincenzo Primitivo, Medico, referente scientifico per l’Italia dell’ Istituto Internazionale Peter Mandel (Bruchsal- Germania).
Il materiale didattico è sviluppato da Peter Mandel, il ricercatore tedesco che ha messo a punto le tecniche di Cromopuntura a partire dagli anni ’70.

La formazione partirà nel mese di Novembre 2014 per concludersi nel Dicembre 2015. La frequenza è di un week-end al mese per un totale di 11 week-end, cui segue tirocinio ed esame con discussione di una tesi sperimentale. Peter Mandel è Presidente della Commissione esaminatrice.

Per saperne di più

 

Cos’è la Cromopuntura

La Cromopuntura è una tecnica non invasiva nata da una geniale intuizione del ricercatore tedesco Peter Mandel. Oggi ha all’attivo una vasta casistica clinica e può vantare importanti successi terapeutici e numerosi riconoscimenti in ambito accademico (vedi sezione ricerca).

L’idea che sotto forma di luce, e in particolare di colori, sia possibile veicolare, attraverso i meridiani dell’agopuntura, non tanto energia quanto piuttosto informazione, ha trovato oggi un valido fondamento scientifico nella teoria dei biofotoni del fisico tedesco Fritz – Albert Popp.

L’applicazione di uno stimolo cromatico sui punti energetici individuati trasmette delle bioinformazioni che mettono in atto processi ordinativi di coordinazione a livello organico e psichico.
 La Cromopuntura non agisce sul sintomo, ma mira a ristabilire l’equilibrio energetico di base.

Come funziona

L’operatore posiziona fasci di luce colorata sui punti recettori del corpo, gli stessi dell’agopuntura o dello shiatsu oppure individuati da P. Mandel. 
I punti vengono stimolati dalle frequenze elettromagnetiche specifiche emesse dalla luce colorata.

La Cromopuntura non agisce solo sul sintomo, ma sul retroscena di esso, mirando a ristabilire l’equilibrio energetico/informazionale alla base di una perfetta omeostasi dei processi biologici nell’organismo umano.

Numerosi esperimenti scientifici hanno gettato le basi di una nuova scienza chiamata fotobiologia, dimostrando che, un  segnale luminoso di specifico colore (quindi lunghezza d’onda), se stimola alcune molecole biologiche, catalizza reazioni chimiche in cui tali molecole sono normalmente coinvolte, migliorandone l’ efficacia e la velocità. Si è dimostrato, inoltre, che gli  effetti positivi della stimolazione luminosa sul metabolismo cellulare perdurano nel tempo.

Questo ci fa ipotizzare che la Cromopuntura funga da catalizzatore di reazioni biochimiche al fine ottimizzare l’ attività del sistema nervoso centrale e a cascata del sistema immunitario, limbico, endocrino.

Il progresso scientifico ottenuto negli ultimi 40 anni in questo settore, a partire dalle ricerche congiunte di Peter Mandel e Albert .F. Popp, ha permesso di trasferire molte delle conoscenze acquisite nel settore della salute e del benessere.

Foto Cromo 

Cos’è la DEPT

La DEPT ( Diagnosi Energetica dei Punti Terminali)  nota, in ambito internazionale, come EEA (Energetic Emission Analisys), è stata messa a punto dal ricercatore tedesco Peter Mandel insieme con il Fisico tedesco A.F. Popp sull’ipotesi che le emissioni dei punti terminali di mani e piedi, rilevate su carta fotografica, fossero emissioni di biofotoni.

Peter Mandel ha individuato le corrispondenze topografiche tra emissioni e  meridiani di agopuntura, organi, tessuti, traumi vissuti. Non ci dà informazioni sul singolo sintomo ma ne evidenzia la causa correlandolo all’insieme dei sintomi e delle tendenze costituzionali.

La lettura di una foto DEPT, effettuata da personale specializzato, fornisce una comprensione olistica delle predisposizioni e debolezze presenti all’interno del sistema uomo e, di conseguenza, permette di fare delle ipotesi sul trattamento di Cromopuntura più adatto alla persona. Una volta effettuato il trattamento di Cromopuntura, si procede con una seconda rilevazione DEPT, al fine di valutare la risposta dell’organismo allo stimolo luminoso a cui è stato sottoposto.